Panelle di fagioli cannellini

Panelle di fagioli cannellini - Dott.ssa Nutrizionista Cristina Inzinza per Molino Peila
La ricetta in breve

Difficoltà: Bassa
Preparazione: 20 minuti c.ca 
Cottura: 10-15 minuti
Ingredienti per: 20 panelle c.ca

Lista della spesa

Farina di fagioli cannellini 3 cucchiai
Sale 1 pizzico
Prezzemolo fresco tritato q.b.
Acqua 130 ml c.ca

Uno sfizioso snack salato senza glutine, da gustare soli o in compagnia. Ideale per una pausa di gusto senza sensi di colpa! 

Preparazione

Sbattete con la frusta manuale la farina con l'acqua per eliminare tutti i grumi.

Trasferite il composto in un pentolino e cuocete a fuoco dolce, mescolando continuamente finché non inizierà a staccarsi dalle pareti del pentolino. Aggiungete prezzemolo e sale.

Trasferite velocemente il composto in una teglia foderata di carta forno o su un piatto, stendete a forma di rettangolo e livellate bene la superficie per uno spessore di circa mezzo cm.

Lasciate raffreddare tutta la notte: il panetto dev’essere ben freddo e compatto prima di procedere con la cottura. Il giorno seguente, tagliate l’impasto in quadrotti per la cottura.

Potete cuocere in friggitrice ad aria - come nel mio caso - a 200 gradi per 10 minuti, controllando a metà cottura. Oppure in forno ventilato a 200 gradi per circa 15 minuti.

I quadrotti diventeranno croccanti e dorati. Una volta pronti, regolate di sale se necessario.

Per la realizzazione di questa ricetta, ringraziamo la Dott.ssa Nutrizionista Cristina Inzinza.

Parola alla nutrizionista

Le panelle di fagioli cannellini possono essere un aperitivo vegetale sfizioso o uno snack salato, un metodo per inserire i legumi nell'alimentazione dei bambini e un'alternativa alle classiche patatine confezionate!

Cristina Inzinza - Dott.ssa Nutrizionista

Mi occupo di nutrizione e sono fermamente convinta che ognuno di noi, con criterio e consapevolezza, sia in grado di fare le giuste scelte. Conoscere gli alimenti, i processi di produzione e le loro proprietà, è un buon punto d'inizio per imparare a mangiare bene, seguire la stagionalità e limitare gli sprechi.