Pane di farro e semi di Chia

Pane di farro e semi di Chia | Cristina Inzinza per Molino Peila
La ricetta in breve

Preparazione: 15 minuti circa
Riposo/Lievitazione: 3 ore circa
Cottura: 30 minuti circa

Lista della spesa

Farina di farro integrale 250 g
Farina forte 50 g
Lievito di birra 15 g + 1 cno di zucchero
Acqua 230 g
Semi di Chia 10 g
Avena fiocchi piccoli 15 g
Sale 1 cucchiaino

Cristina ci svela la ricetta per preparare in casa un gustoso pane integrale con farina di farro integrale e semi di Chia.

Preparazione

Sciogliere lievito e zucchero in mezzo bicchiere di acqua e lasciar riposare per circa 30 minuti.

Impastare a mano o in planetaria aggiungendo prima le farine, i semi, l'avena, il lievito, poi l'acqua e per ultimo il sale.

Impastare per circa 10 minuti e lasciar riposare coperto con un canovaccio umido per almeno un'oretta.

Bagnare con acqua il piano di lavoro ed effettuare le pieghe e la formatura del pane. 

Con le mani umide, schiacciare l'impasto per ottenere un rettangolo da piegare verso il centro con pieghe laterali e infine arrotolare su sé stesso, chiudendo qualora tendesse a riaprirsi.

Adagiare l'impasto in un contenitore e lasciarlo lievitare per altre 2-3 ore circa (in relazione alla temperatura dell'ambiente, le ore di lievitazione potrebbero aumentare o diminuire!).

Una volta lievitato, cospargere il pane con farina setacciata e incidere longitudinalmente la superficie con un coltellino.

Cuocere in forno a 180° per almeno 15 minuti e poi a 200° per altri 15 minuti.

Per la realizzazione di questa ricetta, ringraziamo la Dott.ssa Nutrizionista Cristina Inzinza.

Preparazione del pane di farro e semi di Chia

Il pane di farro e semi di Chia preparato da Cristina, un attimo prima di essere infornato

Il consiglio della cuoca

Per essere certi della perfetta cottura del pane basta battere sul fondo con un cucchiaio di legno: se il suono è "sordo" il pane è ben cotto!
 

Cristina Inzinza

Mi occupo di nutrizione e sono fermamente convinta che ognuno di noi, con criterio e consapevolezza, sia in grado di fare le giuste scelte. Conoscere gli alimenti, i processi di produzione e le loro proprietà, è un buon punto d'inizio per imparare a mangiare bene, seguire la stagionalità e limitare gli sprechi.

Potete seguire Cristina sulla sua pagina Facebook o sul profilo Instagram!